il Bosco che vorrei
 
Bar il Pino giramondo
 
le idee non ci mancano
 
la Posta di Tito
 
Bar il Pino 24 - le news
 
ma dov'è il Bar il Pino?
 
 
 
 
info@barilpino.it
 
mano
titolo
   
     
 

Il Bar il Pino e il Comune di Villa Verde in collaborazione con le biblioteche di Marrubiu e Villa Verde indicono un concorso di disegno nell’anno dedicato alla Biodiversità. Il Bosco che vorrei rappresenta un momento di riflessione e coinvolgimento dei ragazzi da 1 ai 110 anni sul tema della prevenzione degli incendi, in un'ottica di educazione al rispetto della Natura, con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio ambientale dei nostri parchi e la diversità della vita, degli ecosistemi e delle specie.

 

 
1

Fuoco distruttivo.
A fine luglio 2009 un incendio devastante ha distrutto una grossa parte del patrimonio forestale del Monte Arci (2300 ettari) colpendo i Comuni di VIlla Verde, Pau, Usellus e Villaurbana.

 

 
2

Un concorso di disegno per far rivivere il Bosco.
A pochi giorni dal rogo i sindaci dei quattro Comuni chiesero di non essere lasciati soli, e noi ci siamo: abbiamo deciso di regalare un Bosco al Comune di Villa Verde. Lo facciamo attraverso un concorso di disegno rivolto ai ragazzi da 1 a 110 anni, che ha per tema "il Bosco che vorrei".

 

 
3

Prepariamo l'area dove il bosco rinascerà.
Il luogo scelto dal Comune di Villa Verde per "il Bosco che vorrei" è l'area di San Mauro, dove si trovano una chiesa campestre, una fonte e alcune querce secolari risparmiate dal fuoco.

 

 
4

La Festa / piantumazione del Bosco.
Domenica 10 ottobre, a conclusione del concorso di disegno, ci sarà la Festa del Bosco, con la piantumazione dei 100 alberi acquistati con l'aiuto degli Amici del Bosco che vorrei. In questa giornata di festa si svolgeranno le premiazioni del concorso.

 

 
5

Noi ci prendiamo cura del Bosco.
Tutti assieme ci prenderemo cura del Bosco e staremo attenti che non gli succeda nulla!

 

 
6

Il Bosco si prenderà cura di noi.
Un albero di 23-30 cm di diametro assorbe circa 30 kg di CO2 all’anno, rilasciando una quantità di ossigeno equivalente a quella necessaria per la vita di 10 persone. Servono 20 di questi alberi per compensare le emissioni di CO2 di un'automobile.